SAN LORENZO

Milano, 2016

L’oggetto di questo intervento è una riflessione sugli spazi minimi e il movimento della figura umana al suo interno.
Decisivo il filtro visivo fra la zona giorno e la zona notte, un diaframma materico scavato da entrambi i lati, che permette di fruire di due luoghi — zona notte e zona giorno — diversi all’interno di uno unico, di 40 mq.

fotografie di Matteo Imbriani